Ho fatto molti colloqui di lavoro, risposto ad inserzioni, analizzato “job position statements” e mi sono fatto un idea delle qualitá necessarie a superare queste selezioni ed ad essere finalmente assunto.

Bisogna essere una sorta di Dio greco (chiaramente non toccato dal fallimento della Grecia) sempre giovane, invincibile, conoscitore di tutto lo scibile umano ed intergalattico, avere il dono della bilocazione (se non multilocazione), avere un IQ superiore a 9000 ed una dialettica tale da poter convincere chiunque a fare qualsiasi cosa.

Questi direi sono i requisiti base.

C’é secondo me un problema di fondo: Ammettiamo per assurdo che un DIO simile esista.

La domanda é: se esistesse veramente che bisogno avrebbe di lavorare?